Martedì | 21 Ottobre 2014 |  
 
02 Novembre 2011 | 14:00 |

Voli e turismo. Accoglienza e ospitalità

Meridiana

Racconto il fatto, ma taccio i nomi. Una coppia di amici palermitani (uno dei quali residente a Pantelleria), lunedi 31 ottobre, doveva partire con un volo Meridiana da Palermo per Pantelleria, regolarmente prenotato, con partenza prevista alle 15:30 dall'aeroporto Falcone e Borsellino.

Poche ore prima della partenza, una telefonata della Meridiana raggiunge loro due e tutti gli altri passeggeri prenotati per quel volo, comunicando che è stato annullato, ma che, facendosi trovare alle 14 in aeroporto, a cura della stessa Meridiana sarebbero stati tutti trasferiti in pullman all'aeroporto di Trapani, per poi imbarcarsi su un volo (sempre della Meridiana) in partenza da lì per Pantelleria.

Il trasferimento in pullman verso l'aeroporto di Trapani ha luogo, in realtà, alle 15:30. E, una volta raggiunto l'aeroporto trapanese, l'imbarco dei passeggeri sul volo Meridiana in partenza alle 17 per Pantelleria avviene non senza difficoltà e contestazioni varie da parte del personale addetto, evidentemente poco informato su quanto sta accadendo.

Purtroppo, neppure questo volo, per condizioni atmosferiche avverse, può felicemente concludersi a Pantelleria, in quanto l'aeromobile, dopo aver sorvolato l'isola, a causa della presenza della solita nuvola che riduce la visibilità sulla pista d'atterraggio, è costretto a far marcia indietro e tornare all'aeroporto di Trapani.

Pochi minuti prima delle 18 gli addetti della Meridiana informano i passeggeri fatti sbarcare dall'aeromobile che saranno imbarcati sul prossimo volo in partenza da Trapani per Pantelleria, previsto alle 19:40. Ma l'attesa di imbarcarsi su quel volo e la speranza di raggiungere così in serata Pantelleria risulterà vana. Infatti, all'ora indicata per la partenza viene ancora comunicato, ai passeggeri in fiduciosa attesa, che anche detto volo da Trapani per Pantelleria risulta annullato per condizioni meteo avverse e che tutti i passeggeri dovranno attendere pertanto la mattina seguente per raggiungere Pantelleria con un successivo volo Meridiana.

Fortunatamente, per i passeggeri che dovevano volare a Pantelleria da Palermo e che la Meridiana proprio dall'aeroporto di Palermo aveva trasferito in pullman a quello di Trapani, la compagnia aerea, com'è giusto, provvede alla loro sistemazione per la notte in un albergo di Trapani, l'Hotel La Tonnara di Bonagia. Ma per i passeggeri ospitati sarà una notte breve, in quanto viene loro comunicato dagli addetti Meridiana che la sveglia è prevista l'indomani mattina alle 5, in quanto i passeggeri saranno nuovamente trasferiti in pullman all'aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo per imbarcarsi da lì sul primo volo in partenza per Pantelleria. E tale orario di sveglia viene chiesto da tutti passeggeri ospitati al personale dell'Hotel.

Ma qui avviene il bello...si fa per dire. La sveglia automatica telefonica dell'hotel alle 5 a.m. suona in tutte le camere dei passeggeri ospitati dalla Meridiana, fuorchè in quella dei nostri amici, risultando poi guasta. I miei amici si svegliano alle 6:20 e, accortisi dell'ora, si vestono e scendono in fretta nella hall, ma vengono a sapere che il pullman messo disposizione dalla Meridiana per trasferire i passeggeri a Palermo è già partito da un bel pezzo, senza che nessuno del personale dell'Hotel o di Meridiana avesse notato la loro assenza.

Addio speranze di raggiungere Pantelleria? È proprio vero: mai perdere la speranza. Infatti, i miei amici notano anche c'è un altro pulmino in attesa davanti all'hotel, appena arrivato a prelevare a La Tonnara quei passeggeri che erano la sera prima in partenza sui due voli Meridiana Trapani/Pantelleria, poi annullati. Passeggeri che sarebbero stati imbarcati sul primo volo in partenza per Pantelleria direttamente da Trapani. Ma solo dopo molte discussioni, con l'autista del pulmino prima e con il personale Meridiana in aeroporto poi, i miei amici riescono nell'impresa di imbarcarsi anche loro sul volo in partenza da Trapani per Pantelleria, che riescono a raggiungere alle 10 dell'1 novembre. E poi dicono che Pantelleria non è un'isola. Più isola isolata di così! Quasi 24 ore per raggiungerla in aereo da Palermo...In barca o anche a nuoto forse si farebbe prima, pur con le forti correnti dello Stretto...

Ma qualche seria considerazione finale a margine dell'accaduto è doveroso farla. Quel che io vedo di poco bello in tutto ciò, non è tanto il comportamento della Compagnia Meridiana che, bene o male (ma in verità più male che bene...), ha tenuto fede ai suoi impegni nei confronti dei suoi passeggeri (telefonate, trasferimenti, ospitalità, etc.), ma nella mancanza di professionalità degli addetti ai servizi, siano essi relativi ai voli o all'assistenza e all'accoglienza a terra, un fattore che può influire in modo determinante sull'economia e il valore dell'offerta turistica del nostro Sud. Se al posto dei miei amici palermitani ci fosse stata una coppia di turisti stranieri, come se la sarebbero cavata e - soprattutto - cosa avrebbero pensato?

Guido Picchetti

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail
 
 Copyright © 2014 Sicilia On Line - la sicilia in un click - notizie in sicilia. Tutti i diritti riservati.
C.F. n.13179960151 - P.IVA n. 04933060826
Sede legale: Via Sacra Famiglia, 18 - 90146 Palermo - Cap. Soc. € 99.000,00