Sabato | 20 Dicembre 2014 |  
 
28 Dicembre 2010 | 17:44 | FESTE E SAGRE

La Festa di San Calogero ad Agrigento

San Calogero

Gli abitanti di Agrigento organizzano grandi festeggiamenti in onore di San Calogero durante la prima settimana di luglio, nonostante il loro patrono sia San Gerlando.

La straordinaria storia di San Calogero risalirebbe alla IV sec. o agli inizi del V sec., quando si rifugiò in Sicilia per scampare alla persecuzione che stava decimando le chiese cristiane dell'Africa settentrionale.

I fedeli più devoti, durante i festeggiamenti, osservano il "dijunu addumannatu": digiuno interrotto soltanto dal pane ricevuto in elemosina.

Un evento di grande richiamo durante i festeggiamenti è la cosiddetta "tammurinata di San Calò". La gente si riunisce in cerchio percuotendo i tamburi in una gara di abilità per le strade del paese, iniziando dall'ingresso della chiesa di San Calogero.

I "tammurinara" cominciano a suonare sin dalla settimana che precede la festa. All'alba del primo giorno di festa i banditori dei paesi vicini si riuniscono ad Agrigento per eseguire la Diana, così chiamata perchè in quell'ora, al levar del sole, brillava a oriente la stella Diana. Tutto questo precede la grande festa di una settimana. La statua di San Calogero eremita viene portata dai fedeli per le strade principali della città la domenica mattina.

Al passaggio della vara (il simulacro del Santo) è tradizione lanciare dai balconi i muffoletti, pani votivi simbolo di abbondanza e di protezione da parte del Santo; quest'usanza risale al tempo in cui San Calogero andava a chiedere l'elemosina per portare da mangiare ai lebbrosi, proprio per questo motivo, onde evitare il contagio, le persone gettavano le loro elemosine dai balconi.

A San Calogero, essendo protettore del raccolto estivo, i lavoratori dei campi hanno voluto rendere un particolare omaggio istituendo nella seconda domenica della festa la Sagra del Grano.

Fin dalle prime luci del mattino una lunga sfilata di muli si recano al santuario di San Calogero portando il grano, offerto dai singoli devoti o intere famiglie.

 
 Copyright © 2014 Sicilia On Line - la sicilia in un click - notizie in sicilia. Tutti i diritti riservati.
C.F. n.13179960151 - P.IVA n. 04933060826
Sede legale: Via Sacra Famiglia, 18 - 90146 Palermo - Cap. Soc. € 99.000,00