Mercoledì | 03 Settembre 2014 |  
 
26 Ottobre 2010 | 13:00 | SOCIETà

Palermo, presentato dossier sull'immigrazione

locandina

E" stato presentato stamattina, presso l’Aula “Maurizio Ascoli” - Policlinico Universitario “P. Giaccone” (via Del Vespro 129, Palermo) la 20ª edizione del Dossier Statistico Immigrazione, realizzato a cura di Caritas di Roma, Caritas Italiana e Fondazione Migrantes, con i contributi di numerose Caritas diocesane, Associazioni e Organizzazioni internazionali e nazionali.

La presentazione è stata introdotta da Benedetto Genualdi, Direttore della Caritas diocesana di Palermo. E' seguita la relazione introduttiva di Santino Tornesi, Direttore dell’Ufficio Regionale per le Migrazioni della C.E.Si., che ha presentato il contesto nazionale e regionale alla luce del nuovo Rapporto.

I 50 capitoli, articolati a diversi livelli (internazionale, nazionale e regionale), con il supporto della più ampia documentazione statistica e delle indagini sul campo, affrontano gli aspetti più rilevanti del fenomeno migratorio, da quelli socioeconomici a quelli culturali e giuridici. La struttura del volume è quella da tempo consolidata: introduzione e scheda riepilogativa; il contesto internazionale ed europeo; flussi migratori e stranieri soggiornanti; il mondo del lavoro; i contesti regionali; i rifugiati e il sistema di accoglienza.

L’edizione di quest’anno, che è la ventesima, rappresenta una ricorrenza speciale, riassunta nello slogan “Dossier 1991-2010: per una cultura dell’altro”. Il Rapporto, realizzato partendo sempre da una metodologia corretta dal punto di vista scientifico e stimolante dal punto di vista sociale, fa emergere significative ipotesi interpretative a partire dalle stesse fonti statistiche. Questo ventesimo anniversario cade, purtroppo, in una fase complessa e problematica, in cui crisi, criminalità e integrazione costituiscono un ricorrente motivo di contrapposizione tra gli italiani e di avversione agli immigrati.

Ma, pregiudizi e chiusura sono di ostacolo alla convivenza ed è tempo di rendersi conto che integrazione e pari opportunità camminano insieme, in un intreccio di doveri ma anche di diritti. L’auspicio è che vengano superate idee preconcette e si spiani la via ai nuovi cittadini con i quali l’Italia deve imparare a camminare verso il futuro.

 
 Copyright © 2014 Sicilia On Line - la sicilia in un click - notizie in sicilia. Tutti i diritti riservati.
C.F. n.13179960151 - P.IVA n. 04933060826
Sede legale: Via Sacra Famiglia, 18 - 90146 Palermo - Cap. Soc. € 99.000,00