Giovedì | 23 Ottobre 2014 |  
 
10 Novembre 2008 | 17:00 | SCUOLA

Al via il progetto
antimafia del centro Pio La Torre

presentazione Con un seminario al Liceo Classico Garibaldi di è stata presentata la terza edizione del progetto educativo antimafia rivolto alle scuole superiori della Sicilia dal Centro Studi e Iniziative Culturali “Pio La Torre”.

Con un seminario al Liceo Classico Garibaldi di è stata presentata la terza edizione del progetto educativo antimafia rivolto alle scuole superiori della Sicilia dal Centro Studi e Iniziative Culturali “Pio La Torre” – Onlus.

L’incontro è servito ai docenti referenti delle cinquanta scuole impegnate nel progetto per confrontarsi con i relatori sui temi che verranno approfonditi nel corso delle cinque conferenze che, tra novembre e marzo, illustreranno, la storia del movimento antimafia.

In particolare la nascita di movimenti antimafiosi in ambiti specifici della società, il ruolo delle donne, della chiesa, dell’economia, del giornalismo e dell’informazione nella battaglia contro le mafie.

Domani, ad aprire il ciclo di conferenze, sarà Luciano Violante, sul tema Storia dell’antimafia. A curare l’incontro che verterà sull’aspetto economico sarà, invece, Mario Centorrino, docente di Politica Economica presso l’Università di Messina.

Il ruolo delle donne nell’organizzazione mafiosa, attraverso lo studio delle loro storie di vita, è il tema che verrà approfondito da Alessandra Dino, docente di Sociologia Giuridica, della Devianza e del Mutamento Sociale all’Università di Palermo.

Come è stata possibile la creazione di un connubio tra due attività in antitesi come la Chiesa e la mafia? Come si è comportata la Chiesa nei confronti della mafia? Quando è avvenuta la presa di coscienza da parte della Chiesa della pericolosità del fenomeno mafioso? Sono queste le domande alle quali risponderà padre Michele Stabile, parroco della chiesa di San Giovanni Bosco a Monreale.

A chiudere il ciclo di conferenze saranno Lirio Abbate, Nando Dalla Chiesa e Francesco La Licata, che discuteranno con i ragazzi dei giornalisti che si occupano di informazione antimafia e di quanti, per questo, sono costretti a vivere sotto scorta.

Come negli anni scorsi, anche quest’anno le conferenze si svolgeranno nei locali del Cinema Rouge et Noir, in Piazza Verdi, mentre le scuole al di fuori della provincia di Palermo potranno seguire i dibattiti in videoconferenza.

 
 Copyright © 2014 Sicilia On Line - la sicilia in un click - notizie in sicilia. Tutti i diritti riservati.
C.F. n.13179960151 - P.IVA n. 04933060826
Sede legale: Via Sacra Famiglia, 18 - 90146 Palermo - Cap. Soc. € 99.000,00