Venerdì | 24 Ottobre 2014 |  
 
16 Dicembre 2010 | 10:52 |

La Festa di San Rocco a Butera

Butera

Il patrono di Butera, comune in provincia di Caltanissetta, è San Rocco.
Il santo è venerato il 16 agosto, ed è invocato contro le catastrofi naturali e le malattie del bestiame.

La vara viene ornata solo con il basilico appositamente coltivato dai devoti di San Rocco.

Nell'iconografia tradizionale è raffigurato come un giovane insieme a un cane, ricordando la leggenda secondo la quale il Santo, colpito dalla peste, fu nutrito da un cane, mentre era in un luogo desolato.

La vigilia della festa è rapperesentato il Sirpintazzu: un grande serpente di cartapesta viene portato per le vie del paese fino ad arrivare alla piazza, dove mediante due pali di legno, che fungono da denti, tenta di rompere delle pentole di terracotta sospese, che all'interno custodiscono premi e dolci.

L'usanza sarebbe nata da un episodio del passato. Si narra che un serpente molto pericoloso seminasse terrore in una contrada del paese. Si riuscì a catturarlo proprio nel giorno di San Rocco.

Il 16 agosto dunque i fedeli provenienti anche dai centri limitrofi, danno vita alla processione che si conclude nella serata, con il rientro del simulacro nella chiesa.

A termine della processione il basilico viene distribuito ai fedeli.

Foto di Rocco Scuzzarella

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail
 
 Copyright © 2014 Sicilia On Line - la sicilia in un click - notizie in sicilia. Tutti i diritti riservati.
C.F. n.13179960151 - P.IVA n. 04933060826
Sede legale: Via Sacra Famiglia, 18 - 90146 Palermo - Cap. Soc. € 99.000,00